Slow Camp

Kampvuur
Kampvuur

Campeggio selvaggio

Immagina un posto appartato, tranquillo e unico vicino al ruscello di montagna (poca o nessuna acqua a luglio e agosto) nella foresta in un sito in fondo al pendio. Raccogliere legna, divertirsi attorno al proprio falò, cucinare una pentola e poi dormire sonni tranquilli con solo i suoni della natura intorno a voi…. Chiamiamo questo campeggio lento.
L’avventura del campeggio selvaggio in Italia!, ma il lusso della terrazza, i panini appena sfornati da raccogliere al mattino e una doccia calda a pochi passi.

Il campeggio lento è un’esperienza “in the wild” con un tocco di lusso. A chi importa?

Bushcraft

La camminata di circa 350 metri dal parcheggio al campo lento è, a causa della pendenza piuttosto ripida con una pendenza di circa il 25%, meno adatto per l’escursionista non allenato.
Sul wild camp sito di circa 5 ettari può avere un massimo di 4 tende. Spazio e pace sufficienti per installare la tua tenda.
Non c’è bagno, ma devi scavare una latrina da solo. Sono forniti una pala e un secchio per spegnere il fuoco. Un falò non è purtroppo possibile in caso di siccità prolungata. Oltre a un lavandino, c’è una doccia solare esterna e ci sono alcuni tavoli da picnic. L’acqua potabile è disponibile.
Dal wild camp puoi (dopo la salita) usare un bagno, una doccia calda, grandi frigoriferi per uso generale ed elettricità sul minicamping.

Perché abbiamo esperienze spiacevoli, non accettiamo animali domestici.

Bas e Remco, ormai veterani slowcampers, hanno scritto sul nostro libro degli ospiti:

“C’è voluto di un po’ di tempo per abituarsi alla vita “slowcamp”. Ma dopo un giorno, il nostro posto vicino la quercia è diventato l’attendamento più lussuoso che abbiamo mai avuto. Sentiremo la mancanza di questo posto e della sua calma”.